Questo sito rilascia cookies tecnici per consentirne il funzionamento, oltre a cookies, anche di terza parte, di 'analytics' per fare statistiche sul traffico ed attivare il miglioramento. Cliccando su "Conferma Scelte", acconsenti all’uso dei cookies qui sotto proposti o da te selezionati. Cliccando su "Accetta tutti i cookies" li abiliti tutti. Per saperne di più

URP

La normativa prevede obbligatoriamente, per i siti di Pubblica Amministrazione (PA), una pagina dedicata  all'Ufficio Relazioni con il Pubblico  –  URP .

Abbiamo deciso, in osservanza alla normativa, di aggiungere URP alla Segreteria in quanto è l'ufficio con cui l'utenza si relaziona con noi, anche se, nella Scuola, ogni persona che vi lavora ha a che fare con il “pubblico” quotidianamente .

La nostra scuola è quindi una Istituzione che eroga il servizio pubblico di Istruzione e che ha al suo interno un Ufficio chiamato Segreteria che è   l'unico ufficio presente  e che gestisce tutte le pratiche necessarie per l'amministrazione. Si costituisce quindi come ufficio polifunzionale, comprendendo tutta l'attività procedimentale amministrativa e la relazione con il pubblico.

L”esperienza e la professionalità del personale di segreteria, insieme al serio lavoro dei collaboratori scolastici, rappresenta sicuramente un valido punto di riferimento per l'utenza che spesso trova ai vari quesiti risposte adeguate e tempestive.

2. Finalità dell'URP

Tra i principali compiti dell'URP è possibile individuare quelli di:

  1. Alimentare e supportare l'immagine della Scuola.
  2. Favorire il diritto di accesso ai servizi offerti ai cittadini attraverso l'illustrazione delle disposizioni normative e amministrative, in applicazione della Legge 241/90 e successive modificazioni.
  3. Svolgere un'attività di orientamento dell'utenza sulle modalità di erogazione dei servizi.
  4. Promuovere forme di semplificazione dei processi amministrativi.

 

DSGA (Direttore dei servizi generali di amministrazione)  : Tiziana Armignacca

UFFICIO DI SEGRETERIA  : Carmelina Longo, Annamaria Maccari